Finanziato dal Mibact, il progetto “Illuminiamo la Puglia Imperiale" ottiene anche l’assenso della Regione Puglia


L'approvazione della Regione perfeziona l’iter per l’approvazione del finanziamento da parte del Ministero



 “Ci pregiamo di congratularci con l’aggregazione da lei rappresentata per il successo riportato, che conferma il metodo di condivisione e partecipazione avviato dall’assessorato all’industria turistica e culturale per una piena ed effettiva valorizzazione integrata degli attrattori naturali e culturali. Le proposte vincitrici si sono distinte per la previsione di strategie in aree di intervento multidisciplinari e plurifondo, che disegnano un quadro di operazioni a favore di soggetti pubblici e privati che si candidano ad intersecare assi plurimi di azione”: con una nota inviata al Comune capofila di Corato, a firma dell’assessore all’industria turistica e culturale, Loredana Capone, e del direttore del Dipartimento Turismo, economia della cultura e valorizzazione del territorio, Aldo Patruno, ottiene l’assenso anche della Regione Puglia il progetto "Illuminiamo la Puglia Imperiale. Viaggio nelle terre di Federico II tra storia miti e leggende", che si era qualificato al 5° posto a livello nazionale (su 59 candidature presentate, di cui solo 19 ammesse), ottenendo un finanziamento di 300 mila euro per la progettazione degli interventi.

La proposta dei 13 Comuni dell’area “turisticamente rilevante” denominata Puglia Imperiale (capofila Corato, Andria, Barletta, Bisceglie, Canosa di Puglia, Margherita di Savoia, Minervino Murge, Ruvo, San Ferdinando, Spinazzola, Terlizzi, Trani e Trinitapoli), che hanno aderito la scorsa estate all’ “Avviso Pubblico per la selezione di proposte di sostegno alla progettazione integrata di scala territoriale/locale per la valorizzazione culturale”, lanciato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (nell’ambito del Piano di Azione e Coesione 2007-2013 – “Interventi per la valorizzazione delle aree di attrazione culturale – Linea di Azione 2: “Progettazione per la Cultura”), ha dunque incassato anche l’assenso della Regione Puglia.

Nella nota di conferma, che si colloca a perfezionamento dell’iter per l’approvazione del finanziamento da parte del Mibact a valere sulla linea di azione 2 “progettazione per la cultura” – sostegno alla progettazione integrata di scala territoriale per la valorizzazione culturale nella Regione Puglia, “si esprime l’assenso di questa amministrazione – scrivono Capone e Patruno - all’attuazione della proposta progettuale rappresentata dal suo Comune, ammessa a finanziamento al Mibact come da elenco pubblicato sul sito del Ministero”.



Pubblicata mercoledì 15 febbraio 2017 alle ore 17:43